Indietro

I Trappers fanno la storia

La squadra di football cecinese è approdata ai play off dopo trenta anni dopo la vittoria casalinga contro Terni. Appuntamento ai primi di giugno

CECINA — Vittoria doveva essere, e vittoria è stata. Ma che fatica! Il match contro i Terni Steelers di domenica pomeriggio si è rivelato il più insidioso dal punto di vista mentale per gli uomini del presidente Tarchi. I ragazzi di Cecina, infatti, si giocavano tutto: una vittoria li avrebbe portati ai playoff, ad oltre 30 anni dall’ultima volta (anche se la società è stata ricostituita solo 6 anni fa); una sconfitta, invece, avrebbe vanificato tutti gli sforzi ed avrebbe fatto chiudere il campionato anzitempo. Dopo la prova di forza e carattere messa in campo contro i Veterans Grosseto i ragazzi di coach Basiliani arrivavano a questa partita con i pieni favori del pronostico. Un roster mediamente giovane e la poca esperienza a giocarsi partite così importanti e con tanta pressione addosso hanno giocato, però, un brutto scherzo ai Trappers che hanno rischiato seriamente di vanificare quanto di buono fatto fino ad oggi.

Dopo l’ingresso in campo mano nella mano con i bambini speciali dell’associazione Il Mio Amico Speciale, che si occupa di aiutare le famiglie dei bambini con disabilità, ed il lancio della monetina effettuato dall’Assessore Mauro Niccolini, rimasto a tifare Trappers fino al fischio finale, tutto è pronto per iniziare.

La partita parte subito in salita: Terni non ha niente da perdere e nonostante un numero esiguo di elementi riesce a portarsi in vantaggio nel primo quarto. Il tempo scorre via mentre in campo infuria una battaglia senza esclusione di colpi ma sempre nell’alveo della sportività. Nel secondo quarto i Trappers riescono a trovare il touchdown con Mannucci, pescato dal quarterback Grossi, e la prima frazione di gioco si chiude in parità sul 7 a 7.

Il secondo tempo è una girandola di emozioni: Gentile porta avanti i Trappers ma l’uno-due degli Steelers con Lattanzi rimette gli umbri davanti nel punteggio. L’ultimo quarto è da crisi di panico: prima i Trappers segnano con Cappellini ma la parità non arriva perché il calcio di Margutti, sempre preciso, viene bloccato da una grande giocata del capitano della difesa Steelers: 20 a 21. A pochi minuti dalla fine succede di tutto: la difesa Trappers blocca gli avversari ma il qb Grossi, già autore di 3 td pass, si fa intercettare e permette ai gialloneri di ripartire in ottima posizione. La difesa di coach Cerrai, però, è decisa a non concedere la segnatura che metterebbe virtualmente fine ai giochi e costringe Terni al calcio da 3 punti: 20 a 24. Con meno di tre minuti da giocare l’attacco di coach Basiliani e Scambia deve risalire tutto il campo perché solo un touchdown permetterebbe la vittoria. Giovannini e Grossi si prendono in spalla la squadra e riescono ad arrivare fino in endzone con la segnatura proprio del qb a meno di venti secondi dal termine: 27 a 24.

Al fischio finale la festa può iniziare ufficialmente: la vittoria consegna i Trappers ai Playoff nazionali che si giocheranno nel weekend del 2/3 giugno. Grande la soddisfazione dell’head coach, Gianni Basiliani: “Per prima cosa vorrei fare i complimenti, a nome di tutti, ai nostri avversari: corretti e mai domi, davvero dei leoni. Si tratta della vittoria di tutti. Frutto del sacrificio e del lavoro. Ringrazio il presidente Tarchi per aver creduto in me ed avermi affidato questa squadra l’anno scorso. Sono orgoglioso del mio coaching staff, della società, e dei miei ragazzi. Voglio dire grazie a loro, al nostro splendido pubblico ed alla città di Cecina che mi ha accolto. Ora affronteremo qualcosa di nuovo per noi, ma non siamo abituati a porci limiti”. Dello stesso avviso anche il G.M. Simone Bendinelli: “Sono orgoglioso di questa squadra. Abbiamo ottenuto i risultati di anni di fatica e lavoro sodo. Ora affrontiamo i playoff da sfavoriti, da underdogs, ma ormai questo è diventato il nostro pane quotidiano. A inizio anno nessuno avrebbe scommesso un euro sul fatto che avremmo terminato il campionato davanti a due squadre come i Veterans Grosseto e gli Steelers. Invece adesso siamo qui, e con merito”. 

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it