Indietro

Le spiagge libere diventano più accessibili

9 pedane e 14 sedie job tra Marina e le Gorette. Si tratta di tutta una serie di interventi per garantire l'accessibilità al mare

CECINA — Nove pedane di accesso alle spiagge libere e 14 sedie job lungo tutto il litorale, dalle Gorette a Marina di Cecina. 

Servizi indispensabili per i disabili ai quali ha provveduto l’Amministrazione Comunale anche per quest’estate, oltre ad incrementare il numero e la qualità degli accessi nelle strutture balneari, le docce a servizio della spiaggia pubblica ed i parcheggi riservati ai portatori di handicap alle Gorette.

Più nel dettaglio quest’anno le pedane di accesso (anche con sedia a rotelle) alle spiagge pubbliche, oltre a quelle presenti in ogni stabilimento balneare, sono passate da 4 a 9 e si trovano a Marina tra La Perla e la Stella Marina, in prossimità della Perla, in prossimità del bagno Aurora, tra i bagni Armida e i bagni Bisori ed in prossimità della piazza della Fortezza antistante la Tortuga. Alle Gorette invece tra l’Ippocampo e il Gatto Nero, tra il bagno da Gigi e la Colonia degli Anziani di Sesto Fiorentino, alla colonia di Palazzeta e dopo la colonia degli anziani ed il bagno Delfino. 

Sono state installate sulle spiagge più frequentate da turisti e residenti ed individuate assieme alle associazioni dei disabili. 

Le sedie job invece, particolari carrozzine da mare per trasportare le persone con difficoltà motorie dalla fine delle pedane (che terminano a metà arenile per una specifica scelta progettuale: in caso contrario verrebbero divelte dalle mareggiate) fino all'ingresso in acqua sono passate dalle 7 dello scorso anno a 14. Si trovano nei vari stabilimenti balneari e sono utilizzabili, con accompagnatore, anche da persone esterne grazie ad un accordo con l'Amministrazione comunale.

Vengono posizionate al mattino in prossimità delle torrette dei bagnini e possono essere utilizzate gratuitamente da tutti (con accompagnatore proprio), anche dagli utenti delle spiagge libere. 

“L’amministrazione comunale – spiega l’assessore Sabrina Giannini - per garantire un maggiore grado di accessibilità del territorio si e’ dotata da qualche mese anche del Peba, il piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche, che tra gli obiettivi si pone quello di rendere maggiormente accessibile tutto il nostro litorale.

E’ inoltre in corso lo studio di una cartellonistica informativa con il regolamento del piano particolareggiato della costa”. 

Quanto all’attuale accessibilità alle spiagge libere aggiunge: “Si tratta di un piano importante al quale lavoriamo quotidianamente da tempo ed i numeri lo dimostrano. 

Basti pensare che nel giro di pochi anni siamo passati da 3 a 14 sedie job e da 4 a 9 passerelle migliorando la qualità degli accessi nelle strutture balneari, le docce a servizio della spiaggia pubblica ed i parcheggi per i disabili alle Gorette. Un intervento, quest’ultimo che rientra in un più ampio progetto di riqualificazione dell’intero tratto di costa”.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it