Indietro

Il degrado-tour del M5S

Il gruppo pentastellato ha visitato la zona industriale delle Morelline: "Rifiuti abbandonati da molto tempo, manca un controllo del territorio"

ROSIGNANO M.MO — "Abbiamo verificato con i nostri occhi come molte aree della zona industriale delle Morelline siano in uno stato di abbandono ed incuria, e presentino vari punti dove è possibile trovare rifiuti abbandonati, mini discariche abusive. Quella di oggi non è una manifestazione di accusa ma un modo per riunire cittadini su alcuni problemi verso quale chiedere la massima attenzione: l’abbandono di rifiuti ed il degrado urbano, non devono essere più sottovalutati".

Inizia così il commento del gruppo pentastellato di Rosignano Marittimo a quello che viene da loro definito un degrado-tour. "Questi rifiuti sono abbandonati da molto tempo, significa che manca un controllo del territorio - commentano i 5 Stelle - che di fatto favorisce questi comportamenti illeciti e inaccettabili. Non è un fenomeno nuovo a Rosignano, oggi ne parliamo con riferimento alla zona industriale delle Morelline, ma è un problema cronico generalizzato in molte aree nel nostro comune, presente in tutte le frazioni".

"Vogliamo essere chiari, e ricordare ancora una volta che disseminare rifiuti abbandonandoli è un’azione compiuta contro tutta la cittadinanza, che va a pesare sulle tasche di tutta la collettività, poiché ogni intervento di pulizia comporta costi per le casse comunali con un aggravio per tutti i cittadini".

"Chiediamo che il sindaco si attivi per quanto in suo potere per rimuovere i rifiuti, in modo da ripulire l’area delle Morelline, ma visto che questi fenomeni di abbandono dei rifiuti si ripetono anche in altre parti del territorio, pensiamo sia il caso di prendere in considerazione l’intensificazione dei controlli - proseguono dal M5S - attivando polizia municipale e provinciale, concretizzare un miglioramento nella raccolta dei rifiuti, come anche un’esplicita segnalazione tramite avvisi del divieto di abbandono rifiuti, di cui l’intera area industriale ed artigianale delle Morelline sembra sprovvista".

"Occorre fare anche “formazione” verso la cittadinanza, per aumentare la consapevolezza verso queste azioni incivili, che vanno a danno di tutti, coinvolgendo ogni spazio sociale attivo, associazioni, comitati di cittadini, pro loco, forze politiche, per avviare una campagna efficace di conoscenza del fenomeno e di cosa è possibile fare per arginarlo".

L’altro tema sottolineato dal M5S è quello del degrado urbano: "Va oltre i rifiuti abbandonati - dicono i 5 Stelle - abbiamo verificato nella zona industriale delle Morelline uno stato generale di degrado e incuria, questo non imputabile certo ai cittadini ma piuttosto a delle evidente carenze di attenzione e capacità di manutenzione da parte dell’amministrazione comunale".

"Lo stato di degrado e incuria che si evidenza in più aree del territorio certifica come il denaro pubblico sia male impiegato, si realizzano aree pubbliche per poi lasciarle senza manutenzione, ripristinarle costa più che manutenerle. Nel settembre scorso fu la protesta per come erano tenute le piste ciclabili, ai confini dell'impraticabilità, a far apparire la zona delle Morelline in cronaca sui quotidiani locali, ma ricordiamo anche che nel 2012 e nel 2013 la zona delle Morelline è stata interessata da un piano di riqualificazione con investimenti di circa due milioni e mezzo di euro, di cui oltre un milione da parte della Regione, e chiunque può verificare come ad oggi non vi sia traccia alcuna dell'ingente denaro pubblico speso tanto è lo stato di degrado. La nostra opinione in merito è chiara - concludono - abbandono dei rifiuti e degrado non possono essere sopportati oltre dai cittadini".

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it