Indietro

Sicurezza urbana, arrivano 29 telecamere

Scelti i luoghi "sensibili" dove saranno installati gli impianti di videosorveglianza, come previsto dal Patto per la sicurezza

ROSIGNANO MARITTIMO — Dando seguito al “Patto per l’attuazione della Sicurezza Urbana”, siglato da Comune di Rosignano e Prefettura di Livorno lo scorso 12 giugno, la giunta ha approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica per la realizzazione del sistema di videosorveglianza a Rosignano Marittimo. 

Tra le zone individuate dall’accordo figura la frazione capoluogo di Rosignano Marittimo, in particolare l’area del plesso scolastico “G. Carducci”, Villa Pertusati e l’area feste, e la sede comunale all’ex Fattoria Arcivescovile, che comprende il nuovo auditorium in corso di realizzazione. In tali aree, isolate o poco frequentate, sono stati registrati ripetuti atti vandalici, furti, e situazioni di degrado, specialmente nelle ore notturne, classificandole come “vulnerabili”. 

Per rafforzare le azioni di prevenzione e di contrasto di queste forme di illegalità il Comune ha presentato un progetto per la realizzazione di sistemi di videocontrollo, che consentirà di raccogliere rapidamente e condividere prove giuridiche contro chi danneggia strutture pubbliche o private, supportando le forze dell’ordine nella loro attività investigativa. 

Il progetto di fattibilità tecnico-economica prevede l’installazione di 29 telecamere con le caratteristiche tecniche ministeriali nelle 3 aree individuate: 8 presso la scuola “Carducci”, 7 nell’area di Villa Pertusati, 14 presso il Castello e l’auditorium. Il sistema è supportato da una infrastruttura in fibra ottica, che viene realizzata a partire dall’edificio comunale di via dei Lavoratori, e attraverso infrastrutture di contenimento dedicate, raggiunge piazza Carducci, Villa Pertusati, e la zona del Castello; segue la realizzazione di armadi di alimentazione e connessione, da cui partono i cavi ottici che raggiungono le telecamere. Il costo dell’impianto e delle strumentazioni è di 125mila euro. 

Le prime installazioni a Rosignano Marittimo sono previste tra fine 2018 e inizio 2019, al termine delle procedure di evidenza pubblica per l’assegnazione dei lavori. 

Le altre zone individuate dal Patto per la videosorveglianza sono: il plesso scolastico “E. Solvay” e gli annessi impianti sportivi, la sede IPSAR di via Allende, piazza della Repubblica, il sottopasso di via del Fante, il centro culturale “Le Creste”, la Music Box e piazza del Mercato a Rosignano Solvay; piazza della Vittoria e via Fucini a Castiglioncello. 

“Come amministrazione abbiamo preso questo impegno con i cittadini – ha commentato l’assessore ai lavori pubblici Piero Nocchi – per tenere sotto controllo aree pubbliche e spazi per la socialità, difendendo i beni di tutti e rendendoli fruibili con tranquillità da parte della comunità”.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it