Indietro

Covid-19, il mercato cinese del vino riparte

Giovanni Geddes

L'Ornellaia, una delle principali aziende del territorio e col marchio conosciuto in tutto il mondo, lancia un segnale di speranza

CASTAGNETO CARDUCCI — "Uno spiraglio di luce sembra arrivare dalla Cina per quanto riguarda le vendite di vino – è il moderato auspicio di Giovanni Geddes da Filicaja, amministratore delegato di Ornellaia – con un graduale aumento degli ordini, soprattutto di Ornellaia 2017, l'ultima annata disponibile sul mercato".

"Pare davvero - dice l'ad - che uno dei più importanti mercati per il nostro export, non solo di vino, stia ripartendo. 

Questo deve essere motivo di grande sollievo e ottimismo non solo per noi, ma per l'intera industria vitivinicola italiana". 

Secondo Geddes, dopo un mese difficile per il mondo del lusso e in particolare del vino, ci sono quindi motivi validi per riprendere fiducia nell’importante mercato cinese in cui l’Italia esporta circa il 6% dell’intera produzione vitivinicola.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it