Indietro

Autismo, la didattica fa passi avanti

L'Isis Marco Polo dedica una giornata allo spettro autistico con Asl, associazioni, famiglie e rappresentanti delle istituzioni scolastiche

CECINA — Giovedì 5 settembre il Palazzetto dei Congressi ospita il convegno organizzato dall'Isis Marco Polo Cattaneo con il patrocinio del Comune di Cecina, della Regione Toscana, della Sds Valli Etrusche e della cooperativa Il Cosmo e la collaborazione delle associazioni 6 Il mio amico speciale e Holtre dal titolo "Nessundisturbo" - Spettro autistico: identificazione e strategie metodologiche per una didattica condivisa.

"Tutti siamo difettosi in un mondo che non è costruito per noi". E' a partire da questo slogan che l'Isis Marco Polo ha organizzato il convegno in programma giovedì 5 nella sala consiliare Cipolòli del Palazzetto dei Congressi. La giornata di formazione sarà divisa in due momenti.

La mattina è riservata al corso tenuto dal dottor Keller (responsabile del centro Esperto della Regione Piemonte per i Disturbi dello spettro autistico in età adulta) e dalla dottoressa Tramontano (applicatrice del metodo Feuerstein, PAS, Standard e Basic) a cui l'Ufficio scolastico regionale della Toscana ha concesso il rilascio dell'attestato di partecipazione ai docenti di sostegno di tutti gli ordini di scuola che si saranno iscritti

il pomeriggio, invece, prevede un incontro pubblico con amministratori locali, gli operatori, le associazioni e le famiglie.

"Il convegno - spiegano le docenti promotrici - vuole affrontare in particolare il tema dello spettro autistico a scuola per favorire una migliore comprensione di questo diverso modo di essere, percepire e pensare, e proporre uno schema di intervento integrato e collaborativo tra famiglia, scuola e servizi. Infatti, lo spettro autistico è spesso circondato da un'aurea di mistero, come se l'autismo fosse qualcosa di incomprensibile e irraggiungibile. Quante volte famiglie e docenti si trovano davanti comportamenti che vengono considerati bizzarri o maleducati, persino potenzialmente pericolosi? 'Nessundisturbo' è un modo per dire che i comportamenti dell'autismo che vengono vissuti solo come disturbo in realtà si possono comprendere, spiegare e alla luce di questa comprensione, possono essere vissuti in modo più positivo o possono modificarsi quando anche l'ambiente intorno si modifica in modo più inclusivo e funzionale".

Nel corso del convegno si parlerà di quali interventi concretamente i docenti possono mettere in atto per favorire relazioni e apprendimenti, partendo dalla conoscenza degli aspetti percettivo-sensoriali e cognitivi delle persone autistiche proponendo un approccio di didattica condivisa che può quindi essere di beneficio per tutti gli studenti. Si tratta, spiegano, del primo passo per la costruzione di una rete tra sciola, famiglie, associazioni e istituzioni nel nostro territorio dove trovino risposta le richieste di informazioni e strumenti efficaci da parte dei docenti, la necessità di accoglienza e servizi da parte delle famiglie e la vocazione al servizio delle istituzioni preposte.

I lavori del convegno si apriranno alle ore 9 con i saluti delle autorità e del nuovo dirigente scolastico dell'Isis Marco Polo Anna Tiseo che si è detta nel corso della presentazione dell'evento "particolarmente felice di inaugurare così l'anno scolastico. So bene che questa scuola è particolarmente inclusiva ed è su questa strada che continueremo a lavorare". Danilo Zuccherelli, in rappresentanza della Società della Salute, ha sottolineato l'importanza della partecipazione di operatori Asl a cui sono stati riservati posti. Tiziana Agostini, per la commissione Cultura, ha portato i saluti dell'Amministrazione Comunale e il pieno sostegno a questo tipo di iniziative in particolare quando riescono a mettere insieme i vari attori della rete che ruota intorno ai ragazzi. "Nella nostra storia di difficoltà - ha raccontato una delle mamme -la scuola qui a Cecina, in tutti i gradi, è sempre stato un grande punto di riferimento. A volte sono mancati gli strumenti ma mai il senso di missione e la volontà di capire. L'idea di questo convegno nasce anche dalla voglia di provare a fornire agli operatori e ai docenti, tutti e non solo di sostegno, gli strumenti e le competenze. E in questo senso l'iscrizione da parte di insegnanti curriculari e operatori Asl è sicuramente un'ottima notizia".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it