Indietro

Ventisette campeggi abusivi sulla spiaggia

Numerose le situazioni accertate e smantellate tra Rosignano e Vada: tende, materassi e barbecue portatili, allestiti per cene e pernottamenti

ROSIGNANO MARITTIMO — Sono 27 le situazioni di campeggio abusivo accertate sulle spiagge di Pietrabianca nella mattinata di domenica 4 agosto, grazie all’operazione condotta dalla polizia municipale con il commissariato di pubblica sicurezza di Rosignano Solvay, i carabinieri di Cecina, i carabinieri forestali di Cecina e la capitaneria di Porto di Vada. Nelle prime ore del mattino è stato predisposto un controllo sulle spiagge.

Dalle 7,30 alle 10 di domenica, spiega una nota del Comune, il personale del gruppo interforze ha effettuato controlli a sorpresa lungo le spiagge del litorale di Rosignano per verificare l’eventuale presenza di situazioni di campeggio abusivo. Sono stati trovati veri e propri accampamenti con tende, materassi e barbecue portatili, allestiti per cene e pernottamenti in spiaggia. Queste attività sono espressamente vietate dal Regolamento comunale del Demanio Marittimo, che all’articolo 37 detta una serie di prescrizioni sull’uso delle spiagge. Tra queste è stabilito che è vietato campeggiare, accendere fuochi - anche se confinati in bracieri e simili contenitori - nonché lasciare nelle aree libere dalle 20 alle  8 ombrelloni, sedie a sdraio, tende e altre attrezzature. La violazione comporta il pagamento di una sanzione amministrativa di 200 euro.

Il gruppo interforze ha quindi accertato 27 violazioni amministrative a carico di altrettanti cittadini stranieri ed italiani.

Nelle prossime settimane proseguiranno le attività di controllo congiunto su varie zone e diverse situazioni del territorio comunale, per prevenire una serie di situazioni di abusivismo che si intensificano in modo consistente nel corso dell’estate.

“Lo scopo principale che ci siamo dati in occasione delle riunioni del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica – afferma la comandante della polizia municipale di Rosignano Dalida Cosimi - è contrastare i fenomeni di illegalità, mettendo in campo ove necessario una sinergia tra le varie forze di polizia, per cercare di infondere sicurezza e tranquillità ai cittadini” .

“È precisa volontà di questa Amministrazione – sottolinea il sindaco Daniele Donati - assicurare il pieno rispetto della legalità e dei regolamenti che garantiscono un uso corretto degli spazi pubblici. Per far questo è fondamentale il contributo della polizia municipale e di tutte le altre forze dell’ordine impegnate in questi controlli, che si aggiungono al già gravoso lavoro che viene richiesto nel periodo estivo. A loro vanno i miei più sentiti ringraziamenti”.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it