Indietro

Un tubo di plastica per infierire sull'amico

Una lite fra due persone è degenerata in violenza. Il ferito ne avrà per trenta giorni, l'altro è stato arrestato dai carabinieri

MONTESCUDAIO — Si presume sia stato un diverbio per futili motivi all'origine della violenza consumatasi ieri nel territorio di Montescudaio. Protagonisti dell'episodio due uomini conoscenti fra loro.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Compagnia di Volterra, un 43enne avrebbe colpito il suo "amico" divenuto contendente con un tubo in plastica, procurandogli lesioni giudicate guaribili in trenta giorni. 

Sul posto è intervenuta una pattuglia dell'Aliquota Radiomobile che ha proceduto con l'arresto del 43enne, di nazionalità italiana, poi condotto alla Casa Circondariale di Livorno. Dovrà rispondere di violenza privata, oltre che della denuncia penale per non aver rispettato l'obbligo di restare in casa eccetto che per casi di necessità (disposizioni a contrasto e contenimento del coronavirus)

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it